Testo descrizione
Nome: Xun Rao
Grado: Ecclesiaste del Ministero della Purezza
Nome: Miku
Nome: Reiko
Torna a Guild Wars Beyond Costumi di Cantha - Acquistateli oggi stesso

Per il futuro di Cantha!

Il vento del cambiamento soffia verso Cantha, terra di antiche tradizioni. Il Ministero della Purezza tenta di unire la gente di Cantha per difendere le loro terre dalla ripugnante minaccia degli Appestati e da altre insidie. Ma i cambiamenti possono rivelarsi ardui. Una potenza in ascesa in una terra oppressa... Sarà in grado di inaugurare una nuova era di pace e salvezza o riuscirà soltanto a dividere gli animi di Cantha?

Venti del cambiamento include una trama di gioco a più livelli ambientata a Cantha, con nuove missioni, nuovi costumi Canthiani e battaglie che cambieranno il corso degli eventi. Come parte di Guild Wars Beyond, Venti del cambiamento apre il palcoscenico per l'imminente arrivo di Guild Wars 2, introducendo eventi di cruciale importanza storica.

Guida introduttiva

Parlate con l'Iniziato Zei Ri nel Centro di Kaineng per iniziare oggi stesso la vostra avventura in Venti del cambiamento.

Scoprite i dettagli!
Leggete la pagina delle FAQ di Venti del cambiamento.


Cronologia

Torna all'inizio
  • Item

Il Vento di Giada

Dopo aver assassinato l'Imperatore Angsiyan, Shiro Tagachi viene trucidato nel Tempio del Raccolto. La morte di Shiro scatena il Vento di Giada, alterando profondamente il paesaggio di Cantha. Nonostante gli effetti del Vento di Giada furono immediati e di vasta portata, il vero orrore della malvagità di Shiro non si sarebbe manifestato prima di altri 200 anni.

Tensione con i Tengu

Sale la tensione tra la brava gente di Cantha e i Tengu. Mentre l'ambasciatore dell'Imperatore Hanjai riesce a scongiurare una guerra aperta contro gli Angchu, i Sensali li dichiarano traditori e continuano a perpetrare i loro assurdi atti di aggressione.

Divisioni a Cantha

I Luxon e i Kurzick interrompono ogni contatto diplomatico, comunicando tra di loro soltanto attraverso intermediari del Ministero Celestiale in casi di estrema necessità. A tutt'oggi, dimostrano più interesse sui loro insignificanti alterchi che sui problemi che continuano a distruggere le loro terre dall'interno.

Fine delle Guerre Tengu

Dopo 191 anni di ostilità, finalmente si concludono le Guerre Tengu.

Il ritorno del Traditore

Shiro il Traditore fa il suo ritorno a Cantha, portando con sé l'orrore degli Appestati. Anche se il Traditore viene fermato, la peste continua ad affliggere Cantha. Innumerevoli sono le vite perdute, dalla brava gente costretta a vivere per le strade alla distinta famiglia Yuudachi, a capo dell'Ordine Sai Ling. Ashu Yuudachi sopravvive al massacro in circostanze miracolose e viene preso sotto l'ala protettrice della zia, Reiko Murakami.

Guerra agli Appestati

Reiko, allora membro del Ministero del Fuoco, inizia i suoi primi passi nel riunire la popolazione di Cantha per rispondere con le armi all'attacco degli Appestati. Con Ashu al suo fianco come simbolo di speranza, il suo messaggio ha un forte impatto sulla gente. Pian piano, cominciano a prendere il loro destino nelle proprie mani.

Ascesa di Reiko

Reiko inizia l'ascesa nel Ministero del Fuoco, mentre lei e Ashu diventano importanti personaggi pubblici. Si rivolgono sempre più spesso alla gente di Cantha, offrendo la promessa di un cambiamento e la speranza per un futuro migliore, libero dalla Peste.

Dissidi all'interno del Ministero del Fuoco

Reiko diventa altamente insoddisfatta delle restrizioni del Ministero del Fuoco. Dopo aver compreso quali difetti affliggono il sistema (burocrazia inutile, sotterfugi politici e interessi personali), capisce che Cantha ha bisogno di qualcosa di più grande se vorrà mai voltare pagina e andare avanti.

Fondazione del Ministero della Purezza

Reiko fonda ufficialmente il Ministero della Purezza, con Ashu come figura centrale. Il Ministero della Purezza ha come suo obiettivo l'eliminazione di tutto ciò che danneggia Cantha e di intervenire quando tutti gli altri rami del governo sono disposti a chiudere un occhio, a far passare le difficoltà come problemi dell'Imperatore o a biasimare gli altri Ministeri.

La purificazione di Cantha

Il Ministero della Purezza inizia a fare sul serio e avvia una campagna per liberare Cantha dagli Appestati. Uomini e donne di coraggio si uniscono alla causa, desiderosi di rendere di nuovo sicure le loro case. La lotta continua e il Ministero della Purezza accetta di buon grado tutti coloro che abbiano il cuore e la volontà per abbracciarne la causa.

Una radicale riforma sociale

Nei mesi che hanno seguito la campagna del Ministero della Purezza contro gli Appestati, Cantha ha attraversato un periodo di rinnovato vigore e prosperità. Gli Appestati sono stati sgominati, e la Confraternita di Giada e gli Am Fah non sono che un lontano ricordo. I Tengu traditori sono stati smascherati e stanati. Con la salvezza degli abitanti di Cantha in mente, il Ministero ha messo gli occhi sulle riforme per assicurare un futuro luminoso per tutti.

Assoluti

Torna all'inizio

Essere capace di pensare in termini assoluti, di proferirli, dimostra forza di convinzione. Le persone inferiori dubitano dell'assoluto poiché dubitano di se stesse. Non riescono a impegnarsi a fondo... Hanno paura di sbagliare. Tali paure non mi toccano! Ho guardato questa nazione dritto al cuore, e ho visto il male che la affligge. Non mi sono girata dall'altra parte facendo finta di non vedere. Dove altri si sono fatti intimidire, io sono rimasta in piedi e l'ho affrontato. Non vacillerò... Perché cadere qui, adesso, significherebbe la caduta di Cantha stessa.

Abbiamo cominciato a sentirci uniti come popolo. Abbiamo purificato le nostre terre dal flagello degli Appestati ed è stata una grande impresa. È la prova che le vostre mani possono agguantare il destino e modellarlo secondo i vostri ideali. Ogni battaglia vinta, ogni vita perduta, ogni impresa, ogni lacrima caduta, ogni pianto di gioia nella vittoria scaturito dal profondo del cuore... Tutto questo ci ha lentamente spinto verso un domani più luminoso, una vita da vivere liberi dal germe della corruzione. Questa nazione sta diventando nostra ancora una volta, ed è a voi che volgo il mio sguardo adesso.

La nostra più grande battaglia deve ancora essere combattuta. Le bande costituiscono ancora una minaccia per Cantha, così come le persone che vorrebbero proteggerle. Che razza di impero permetterebbe mai a una tale feccia di prosperare? Sono forse queste le azioni di un governo che ha a cuore la sua gente? O sono le azioni di un governo troppo debole e inetto per fare ciò che è giusto? Voi avete sgobbato e loro hanno tratto i benefici del vostro lavoro... Perciò io vi chiedo adesso: cosa ha fatto l'impero per voi? Ora fermatevi a riflettere e chiedetevi: cosa avete fatto per voi stessi?

I tempi sono maturi. Sta a noi portare il cambiamento in queste terre. Combattete al fianco del Ministero della Purezza, combattete al fianco della giustizia. Non fatevi influenzare dalle parole di uomini deboli. Se un uomo buono segue un leader malvagio, è davvero possibile definirlo buono? Io dico che è colpevole anche lui, perché non ha la forza di alzarsi e fare ciò che è giusto fare. Attraverso la sua debolezza, il male persiste. Ecco perché le bande vanno eliminate; ecco perché coloro che le proteggono vanno eliminati, a ogni costo. Finché ci saranno loro in giro, Cantha non sarà mai unita. Questa è una verità assoluta, e solo una è la domanda da porre: da che parte vi schiererete?

-Reiko


Perdita e Speranza

Torna all'inizio

Poche cose mi ricordano della mia infanzia come le lucciole. Mi sembra ancora di sentire la prima delicata brezza della sera, una fresca tregua dalla calura del giorno. Il sole scivolava via pian piano in una scia di colori, lasciando il posto alle stelle. E quando le luci nei cieli iniziavano a risplendere, le luci sulla terra facevano loro eco. Lucciole, tantissime lucciole, davano il via alle loro danze sul fiume, vicino casa nostra. E io me ne stavo lì, con gli occhi spalancati e cullata dalla meraviglia. In quei momenti, mi sentivo l'unica persona che esistesse al mondo. La luna era il faro che m'illuminava e i piccoli bagliori svolazzanti delle braci il mio pubblico. Era magico, nel vero senso della parola.

Quelle notti mi hanno insegnato una verità fondamentale: le cose che ci infondono gioia nella vita sono effimere, ma nei nostri ricordi rimangono eterne. Le stagioni proseguivano la loro marcia ineluttabile, e quelle notti da sogno si trasformavano in serate in cui avvolgersi contro il freddo. Serate che trascorrevo ascoltando mio padre raccontare le grandi storie dei nostri antenati, con la sua voce profonda e rilassante come le onde del mare. Mi piacevano quelle storie. Mi piacciono ancora. Le avevo ascoltate un'infinità di volte, ma ogni racconto aveva con sé un senso di familiarità, e di sicurezza. Mi piaceva immaginarmi come uno di quei grandi eroi, e sognavo di essere potente, affascinante e amata. Quelle notti finirono. A differenza delle lucciole, non sarebbero mai ritornate indietro.

Penso ancora alle lucciole, di tanto in tanto, e alle emozioni che quelle notti mi suscitavano. So di essere una persona diversa oggi, e so che non posso tornare indietro. Ma il fatto di poter ancora riassaporare la gioia che mi infondevano mi fa capire che sono sulla strada giusta, che sto cambiando le cose per il meglio. Una parte di me si è sempre sentita in colpa. Sono già fuggita... una volta. Non avevo altra scelta, non avevo niente. Tutto ciò che amavo era sparito — una vita di semplici, preziosi giorni cuciti assieme terminarono nell'indifferenza, in modo impossibile, in una manciata di momenti raccapriccianti. Questo accadde sette anni fa... Difficile da credere. Non sembra nemmeno reale quando ci penso, come se fosse la storia di qualcun altro... Qualcuno che un tempo conoscevo.

Non fuggo più, adesso. Ho conosciuto qualcuno lungo i miei viaggi, un uomo che stava scappando da qualcos'altro, a suo modo. Vidi in lui la stessa debolezza che vedevo in me stessa, e iniziai ad aggiustarla. Buffo, vero? Vogliamo sempre aggiustare gli altri come se stessimo aggiustando noi stessi. Mi chiedo se sia riuscito a trovare la felicità alla fine del suo viaggio. E mi chiedo cosa ci sarà ad attendermi alla fine del mio... Non c'è modo di sapere quello che ci riserva il domani, ma terrò la mia testa ben in alto mentre lo affronto. Qualunque cosa il mondo vorrà lanciarmi addosso, posso soltanto sorridere e dire, "Ha! Tutto qui quello che sai fare?"

-Miku



Unitevi a una giusta causa

Torna all'inizio

Popolo di Cantha, l'ora di imbracciare le armi è infine giunta. Troppo a lungo le nostre gloriose terre sono state oppresse, e ora inaridiscono soggiogate da ombre di paura e debolezza. Quando Shiro il Traditore tornò, portò la Peste con sé... Coloro che ne furono infetti ancora si aggirano per le nostre terre, diffondendosi implacabilmente. Grandi eroi si ersero contro la minaccia, e riuscirono a sconfiggere il Traditore. Ma io vi chiedo: dove sono adesso quegli eroi? Dove sono mentre gli innocenti cercano di trovare un riparo nella speranza di sopravvivere e svegliarsi alla luce di un altro giorno? Dov'è il nostro grande Impero, cosa ha fatto per proteggere la sua gente? Quando una voce lancia un grido disperato in cerca di aiuto, riesce forse a sentirla dalle mura del suo palazzo?

Lasciate che condivida con voi una grande verità, così come fu concesso a me di conoscerla. Cantha è una terra che non ha bisogno di eroi. È una terra che non tremerà di fronte alle minacce che si profilano all'orizzonte. È una terra che non resterà a guardare, in attesa di un salvatore. È una terra dove la gente non è così afflitta e debole al punto da non riuscire a difendersi da sola. La forza di cui Cantha ha bisogno è la forza che erompe dall'animo di uomini e donne comuni quando affrontano le paure da cui sono paralizzati. Quando si alzano fieri e orgogliosi. Quando un'intensa fiamma di risolutezza risplende nei loro occhi. Quando il loro spirito brucia più luminoso dello stesso sole. Quando una semplice verità inizia a farsi strada: non più a lungo accetteranno di piegarsi. La nostra forza sgorga dalla purezza di uno scopo: brava gente che lotta assieme per una causa comune.

Rivolgetevi una domanda: esiste un futuro più grande di quello che voi stessi avrete modellato con le vostre mani? Questo è ciò che il Ministero vi offre. La speranza di un domani migliore, di una Cantha migliore e, cosa più importante, di uomini migliori. Credetemi, amici, quando vi dico che ci attende un importante cambiamento. Lascerete che vi spazzi via, o resisterete in prima linea per vedere con i vostri occhi dove vi condurrà?

- Xun Rao, Ecclesiaste del Ministero della Purezza



Costumi Venti del cambiamento

Torna all'inizio

Difendete Cantha con stile! Assumete l'aspetto di un membro del Ministero della Purezza dopo che avrete indossato questo bianco costume dell'Egida dell'Unità. Rivesti i tuoi personaggi con l'eleganza marziale di un elaborato costume da Guardia del Drago, con copricapo abbinato. Acquistate questi speciali indumenti decorativi presso l'Official Store di Guild Wars o il negozio online di NCsoft oggi stesso!

Costume dell'Egida dell'Unità

Costume dell'Egida dell'Unità

Acquistatelo subito!
Costume da Guardia del Drago

Costume da Guardia del Drago

Acquistatelo subito!

Sfondi

Torna all'inizio
sfondo
sfondo